Nello stoccaggio e movimentazione delle merci è di fondamentale importanza il carrello elevatore, usato da sempre per spostare e sollevare le merci in magazzini, porti, capannoni industriali e cantieri edili. Come scegliere quello più adatto sulla base delle proprie esigenze?

Sicuramente i modelli di carrello elevatore presenti sul mercato sono tanti e diversi, ciascuno con determinate caratteristiche tecniche e per questo è importante trovare quello più adatto alla propria azienda. Un buon carrello elevatore permette di ottimizzare il lavoro e svolgere le operazioni necessarie con la dovuta sicurezza.

I criteri per la scelta del carrello elevatore

ShopMetalShelves consiglia di partire dal budget disponibile per scegliere il carrello elevatore più adatto alla propria azienda e successivamente analizzare le caratteristiche tecniche dei diversi modelli. L’acquisto di un nuovo carrello rappresenta un investimento importante per l’azienda e per questo potenzialità e dettagli sono fondamentali.

In generale la scelta del modello dipende anche e soprattutto dall’altezza di stoccaggio delle merci e dalla portata che il carrello deve avere, ma anche dalla presenza o meno di accessori utili per il lavoro. Non meno importante è l’ambiente di utilizzo del mezzo: a seconda che si usi in un capannone chiuso o all’aperto cambiano i modelli tra cui scegliere. Nel primo caso si può acquistare un muletto elettrico con batteria ricaricabile, all’aperto è perfetto il carrello elevatore con motore diesel.

Principali tipologie di carrelli elevatori

Vediamo ora quali sono le principali tipologie di carrelli elevatori e gli ambiti di utilizzo.

1. Carrelli elevatori frontali: si tratta del classico muletto versatile e pratico e alimentato a batteria elettrica, gasolio, benzina o gas. Il nome deriva dalla posizione delle forche di fronte all’operatore e il carico è sollevato davanti al carrello.

2. Carrelli elevatori retrattili: sono usati in corsia per lo stoccaggio di magazzino dato che sono più stretti e slanciati dei precedenti. A discrezione dell’operatore si possono allargare o stringere, sono alimentati a batteria elettrica e usati soprattutto per attività interne al magazzino.

3. Carrello commissionatore: solleva contemporaneamente il materiale e l’operatore e l’addetto lo usa per lo stoccaggio a grandi altezze.

4. Carrelli a carico laterale: in questo caso il carrello elevatore è impiegato per lo stoccaggio di materiali lunghi come tavole di legno, pannelli e tubolari in ferro. Si tratta di un carrello elevatore ingombrante e in cui la presa è a lato per lavorare sulle scaffalature cantilever.

5. Carrello stoccatore: è il modello simile al transpallet e si caratterizza per la compattezza e l’ottima manovrabilità, che lo rendono adatto anche agli spazi più ristretti. In questo modo si possono trasportare anche più pallet sovrapposti e velocizzare le operazioni di stoccaggio e movimentazione della merce.

6. Carrelli elevatori trilaterali: simili ai muletti retrattili, questi mezzi sono adatti a muoversi in corsie strette e la caratteristica unica è la rotazione delle forche verso destra e sinistra per la massima efficienza di stoccaggio anche in magazzini sviluppati in altezza e con più livelli di scaffalature.

Altre tipologie di carrelli elevatori

Oltre ai carrelli elevatori appena citati Shop Metal Shelves ricorda che ci sono altre tipologie di carrello elevatore tra cui citiamo:

  • Carrelli sollevatori fuoristrada montanti: sono adatti all’uso all’aperto e su cantieri disconnessi grazie alla potenza e versatilità e alla presenza di un motore diesel che li rende il mezzo ideale da usare in discesa, su pavimentazioni accidentate e aree portuali a cielo aperto;
  • Carrelli elevatori grandi portate: sollevano carichi di svariate tonnellate e sono adatti ai cantieri navali. Anche in questo caso l’alimentazione principale è a diesel ma non mancano le batterie al litio di nuova generazione;
  • Transpallet elettrici e manuali: si tratta del mezzo più adatto a trasportare merci e bancali e quando non si devono sollevare carichi a grandi altezze. Molto apprezzati sono i transpallet elettrici da usare con uomo a terra o uomo a bordo.

In ogni caso la scelta del miglior carrello elevatore è un punto delicato per ogni azienda dato che rappresenta un investimento consistente. Il consiglio è affidarsi a specialisti della logistica e completare l’efficienza del magazzino con le scaffalature metalliche proposte da Shop Metal Shelves. Contattaci per maggiori informazioni!

Menu